SITUAZIONE ATTUALE ED EVOLUZIONE

Tra venerdì e sabato l'affondo di un impulso depressionario di origine atlantica riporterà nubi e precipitazioni sparse, anche sulla nostra regione. Le correnti fredde settentrionali al seguito di tale impulso faranno abbassare le temperature e la neve rifarà la sua comparsa alle medie quote appenniniche. Tra domenica e lunedì invece il nucleo depressionario si andrà a spegnere sul Mediterraneo e sulla nostra penisola assisteremo ad un nuovo aumento di pressione, sinonimo di maggiore stabilità atmosferica e temperature massime in nuovo rialzo. Attenzione però a nebbie ed inversioni termiche notturne nelle valli.

 

La giornata di domenica sarà caratterizzata da cieli sereni o poco nuvolosi ovunque ad eccezione di residua nuvolosità al mattino sul settore costiero meridionale. Non sono previsti fenomeni significativi. Ci sarà la possibilità di nebbie e foschie nelle valli al primo mattino. Temperature minime in calo, massime in aumento. Venti deboli, a tratti moderati, settentrionali e mare molto mosso.

 

La giornata di lunedì vedrà cieli sereni su tutto il territorio e per l'intero arco delle 24 ore. Qualche velatura in transito sarà possibile in serata sui comparti settentrionali. Le precipitazioni saranno assenti ma ci sarà la possibilità di qualche nebbia o foschia nelle valli al primo mattino. Temperature minime stazionarie, massime in lieve aumento. Ventilazione debole, a tratti moderata, da Sud/Sud-Ovest e mare mosso.

 

-Francesco De Angelis-

 


PUOI ASCOLTARE LE NOSTRE PREVISIONI ANCHE IN RADIO! CLICCA QUI PER INFORMAZIONI!


 

SITUAZIONE IN ATTO

Sinottica su scala europea

Immagini satellitari Europa

Immagini satellitari Italia

Radar precipitazioni Italia

Fulminazioni live centro Italia

Radar precipitazioni centro Italia