SITUAZIONE ATTUALE ED EVOLUZIONE

Nella giornata di mercoledì una vasta saccatura depressionaria, precedentemente in affondo sull'Europa occidentale, tenderà a spostare il proprio baricentro verso Est, portandosi sulla nostra penisola e spegnendosi successivamente sui Balcani. Con questa configurazione barica le temperature torneranno a scendere per via della rotazione delle correnti da Libeccio a Maestrale, e avremo rovesci sparsi anche sulla nostra regione. La quota neve in Appennino tornerà nuovamente a scendere dopo il forte richiamo caldo di inizio settimana. Dopo una giornata di giovedì interlocutoria con cieli grigi ma con deboli precipitazioni, nel corso del weekend assisteremo ad un nuovo deciso peggioramento delle condizioni atmosferiche. Questo avverrà per l'affondo sul bacino centrale del Mediterraneo di un impulso depressionario di origine artica. Per il nostro territorio tale assetto barico si tramuterà in nuovi rovesci sparsi, temperature in graduale calo e quota neve a quote collinari tra sabato e domenica.

 

La giornata di mercoledì sarà divisa in due parti dal punto di vista meteorologico. A una mattinata grigia e caratterizzata da residui rovesci sparsi, seguiranno schiarite via via più ampie durante le ore pomeridiane e serali. La quota neve si porterà dagli iniziali 1500 metri fino ai 1000 metri. Temperature massime e minime in ulteriore calo. Ventilazione moderata occidentale sul settore interno e di direzione variabile su quello costiero. Mare mosso.

 

La giornata di giovedì vedrà cieli irregolarmente nuvolosi su tutta la regione e per l'intero periodo. La nuvolosità risulterà più compatta sul settore interno dove saranno possibili dei rovesci sparsi, in particolare sulle zone a confine con il Lazio. Quota neve inizialmente oltre i 1200 metri, in rialzo nel corso della giornata fin verso i 1800 metri. Temperature massime e minime in lieve rialzo.Ventilazione moderata, a tratti forti, occidentale sul settore interno e meridionale su quello costiero. Mare molto mosso.

 

La giornata di venerdì sarà caratterizzata da nuvolosità compatta sul settore interno dove ci saranno rovesci diffusi e generalmente di moderata intensità. Neve inizialmente oltre i 2000 metri, con quota neve in calo fino ai 1000 metri della serata. Irregolarmente nuvoloso sul settore costiero con precipitazioni più sparse e meno intense. Locali schiarite saranno possibili in serata a partire da Nord. Temperature massime e minime stazionarie. Venti moderati/forti sud-occidentali al mattino, occidentali al pomeriggio. Mare molto mosso.

 

-Francesco De Angelis-

 


PUOI ASCOLTARE LE NOSTRE PREVISIONI ANCHE IN RADIO! CLICCA QUI PER INFORMAZIONI!


 

SITUAZIONE IN ATTO

Sinottica su scala europea

Immagini satellitari Europa

Immagini satellitari Italia

Radar precipitazioni Italia

Fulminazioni live centro Italia

Radar precipitazioni centro Italia