I datalogger termici sono dei dispositivi dotati di un sensore per la misurazione della temperatura e di una memoria su cui i dati rilevati vengono registrati. E' possibile impostare un intervallo di tempo per le registrazioni ed a seconda dell'ampiezza, si ha un range temporale in cui il datalogger riempie la propria memoria. Nel nostro caso i dati sono rilevati ogni 3 minuti e la memoria viene esaurita in circa tre mesi.
I datalogger si differenziano dalle stazioni meteorologiche per l'impossibilità di essere interfacciati real time su internet e per la necessità, quindi, di scaricare periodicamente i dati tramite un computer portatile.

Tra i vantaggi di questi piccoli strumenti c'è la possibilità di posizionarli in luoghi dove sarebbe impossibile configurare on line una stazione meteo completa collegata permanentemente ad un pc e quindi installarli anche in zone estreme, dove le condizioni climatiche nelle stagioni più fredde a causa della copertura nevosa, impediscono il regolare transito.
Il datalogger per svolgere regolarmente la sua funzione va posizionato all'interno di uno schermo solare posto a circa 180-200 cm da terra, lontano da ostacoli e ben esposto alla luce del sole.
La nostra associazione per il monitoraggio, si avvale di datalogger OMEGA OM-63 e di schermi passivi DAVIS.

Datalogger OMEGA OM-63 Schermo solare DAVIS

 

 

 Stazioni di monitoraggio attive: 

 

 Stazioni di monitoraggio dismesse: