Stampa

Posta a 200 metri in linea d'aria dal paese di Monticchio ed a circa 4 km dalla città dell'Aquila, la dolina ha da sempre suscitato l'interesse di noi appassionati che per anni l'abbiamo osservata da lontano. Il monitoraggio di prova è iniziato nella seconda metà del novembre 2011, ed i primi risultati ci hanno lasciato a dir poco a bocca aperta. In regime di alta pressione l'inversione si fa sentire molto, risultando a volte fredda tanto quanto il vicino altopiano delle Rocche ma con 800 metri in meno di quota visti i 640 in cui risulta posizionato il datalogger. La vera sorpresa in realtà l'abbiamo avuta nelle massime, poichè, grazie alla posizione molto riparata ed allo scarso soleggiamento invernale, si possono avere anche 10-12 gradi in meno rispetto alla vicina stazione di Monticchio, da cui invece differisce anche di 4-6 gradi nelle minime. Non a caso nello scorso dicembre 2011 fortemente sopra media, si sono registrate ben tre giornate di ghiaccio con massime pesantemente sotto lo zero. Va detto che in condizioni di tempo perturbato, il regime termico risulta uguale in tutto e per tutto alle vicine aree pariquota; questo fa si che il posto possa avere estremi notevoli anche nel giro di pochissime ore.

FOTO DELLA ZONA MONITORATA.

Visuale sulla dolina con il datalogger nel cerchio rosso.

 

Visuale ravvicinata sul datalogger.

 

Visuale dalla sella di tracimazione sulla media Valle dell'Aterno con sullo sfondo L'Aquila.

 

DATI:

 

 DICEMBRE 2011