SITUAZIONE ATTUALE ED EVOLUZIONE

 

L'inizio della nuova settimana vedrà la nostra penisola divisa in due dal punto di vista meteorologico. Il Meridione sarà protetto dalla presenza di un campo anticiclonico sul Mediterraneo centrale mentre le regioni settentrionali saranno investite dal flusso atlantico, padrone incontrastato della scena meteorologica dell'Europa centrale. L'Abruzzo si troverà in una zona di Limbo, caratterizzata dalla variabilità atmosferica e da temperature nel complesso miti. Tra mercoledì e giovedì una saccatura depressionaria di origine atlantica scivolerà lungo il versante adriatico, determinando il temporaneo ritorno dell'instabilità atmosferica lungo la dorsale appenninica. Le fresche correnti, che seguiranno la perturbazione, faranno scendere di qualche grado le temperature.  

 

La giornata di lunedì si aprirà con residua nuvolosità sparsa al mattino sulle zone a confine con il Lazio, sui rilievi principali e lungo le coste ma con probabilità di qualche isolato rovescio piuttosto bassa. Qualche banco di nebbia si formerà nelle valli interne prima dell'alba. Sul resto del territorio e per la restante parte del giorno il cielo si presenterà sereno o al più poco nuvoloso. Temperature minime stazionarie, massime in rialzo. Venti moderati dai quadranti sud-occidentali sui comparti interni e di direzione variabile lungo le coste. Mare da poco mosso a mosso.

 

La giornata di martedì trascorrerà con cielo sereno o al più poco nuvoloso ovunque per la presenza di qualche innocua velatura in transito. In tarda serata qualche isolata nube arriverà sul Teramano e sull'Aquilano occidentale, ma non apporterà precipitazioni. Temperature massime e minime stazionarie, venti deboli, a tratti moderati, da sud-ovest sul settore interno e di direzione variabile lungo le coste. Mare poco mosso.

 

La giornata di mercoledì inizierà con cielo poco nuvoloso ovunque. Nelle ore centrali del giorno assisteremo alla formazione di nuvolosità a sviluppo verticale sui rilievi della fascia centrale della regione. Tale nuvolosità porterà a rovesci sparsi e a isolate manifestazioni temporalesche, in spostamento verso le aree interne. In tarda serata avremo un temporaneo miglioramento del tempo con fenomeni in attenuazione e nuvolosità sparsa. Temperature minime stazionarie, massime in lieve flessione. Ventilazione debole da ovest al mattino, in rotazione da nord e in intensificazione nel pomeriggio. Moto ondoso del mare in aumento.

  - Francesco De Angelis -

 


 

SITUAZIONE IN ATTO

Sinottica su scala europea

Immagini satellitari Europa

Immagini satellitari Italia

Radar precipitazioni Italia

Fulminazioni live centro Italia

Radar precipitazioni centro Italia