SITUAZIONE ATTUALE ED EVOLUZIONE

L'intero fine settimana sarà contrassegnato dalla presenza di un vasto promontorio anticiclonico di matrice africana in seno al Mediterraneo. Tuttavia, se da un lato il Sabato risulterà completamente stabile e soleggiato, da Domenica assisteremo ad un aumento dell'instabilità lungo la dorsale appenninica, con rovesci e temporali pomeridiani associati. Questo avverrà a causa di un progressivo indebolimento dell'impianto anticiclonico sotto l'azione destabilizzante di umide correnti atlantiche. Le temperature non subiranno variazioni degne di nota e risulteranno un paio di gradi oltre le medie del periodo con punte localmente superiori ai 34-35°C.

 

La giornata di domenica si aprirà con cielo sereno o al più poco nuvoloso. La tendenza sarà però per un aumento della nuvolosità a partire dai rilievi delle zone interne. Nel corso del pomeriggio tale nuvolosità potrebbe dar luogo a rovesci e temporali sparsi, puntualmente di una moderata intensità, in estensione dalle aree montuose a quelle limitrofe. In serata nubi e rovesci lasceranno nuovamente spazio al sereno. Temperature minime e massime stazionarie, ventilazione da nord/nord-est, moderata lungo le coste e sui rilievi, mare localmente mosso.

La giornata di lunedì vedrà un primo mattino sereno o poco nuvoloso ovunque. Dalla tarda mattinata assisteremo alla formazione di nubi a sviluppo verticale sui rilievi del settore interno, in estensione alle zone limitrofe. Nel corso del pomeriggio ci saranno rovesci e temporali sparsi, localmente intensi e accompagnati da raffiche improvvise di vento, attività elettrica e locali grandinate. I fenomeni cesseranno e le nubi si diraderanno nelle ore serali e notturne. Temperature minime e massime in flessione, ventilazione vivace da nord/nord-est e mare mosso.

 
- Francesco De Angelis -

 


 

SITUAZIONE IN ATTO

Sinottica su scala europea

Immagini satellitari Europa

Immagini satellitari Italia

Radar precipitazioni centro Italia