SITUAZIONE ATTUALE ED EVOLUZIONE

 

Il resto della settimana continuerà all'insegna di perturbazioni nord-atlantiche e correnti di estrazione polare. Dopo la perturbazione che ci ha interessati nella giornata di martedì, saranno altre due le saccature depressionarie che dall'Europa continentale scivoleranno lungo lo stivale: la prima nella giornata di giovedì e la seconda tra venerdì e sabato. Avremo dunque ancora tempo perturbato, con nubi irregolari e precipitazioni sparse, e temperature in linea con le medie del periodo- La neve cadrà stabilmente alle medie quote appenniniche, con locali sconfinamenti fin verso i 1000 metri di quota. Un deciso miglioramento delle condizioni atmosferiche è atteso da domenica, quando un vasto promontorio anticiclonico prenderà posto sul bacino centrale del Mediterraneo e ne diventerà la figura barica dominante per alcuni giorni.  

 

La giornata di mercoledì si aprirà con residua nuvolosità sul settore meridionale della regione e a ridosso del Gran Sasso, senza precipitazioni consistenti associate. Tale nuvolosità tenderà a dissolversi già nel corso della mattinata. Altrove i cieli saranno sereni o poco nuvolosi fino a sera, quando delle velature o nuvolosità alta approcceranno la nostra regione da Nord-Ovest. Temperature minime in calo, massime stazionarie, ventilazione moderata/forte da Nord al mattino, in indebolimento e rotazione da Ovest in serata. Mare agitato.

 

La giornata di giovedì trascorrerà con cieli irregolarmente nuvolosi su tutta la regione. La nuvolosità risulterà più intensa sulle zone occidentali a confine con il Lazio, dove si verificheranno anche dei rovesci intermittenti. Fiocchi oltre i 1100-1200 metri di quota. Altrove la nuvolosità si alternerà anche con locali schiarite e le precipitazioni saranno isolate e di debole intensità. La nuvolosità tenderà a diradarsi durante le ore serali. Temperature minime in lieve rialzo, massime stazionarie. Venti deboli, al più moderati, dai quadranti occidentali e mare mosso.

 

La giornata di venerdì si aprirà con cieli poco nuvolosi ma già al primo mattino assisteremo all'arrivo di nuvolosità da Ovest. Tale nuvolosità si farà compatta in tarda mattinata sui comparti interni e più irregolare sul settore costiero. Ci saranno anche delle precipitazioni, che risulteranno diffuse ed intense sulle zone occidentali e via via più sparse e meno intense spostandoci verso Est. Quota neve in calo dagli iniziali 1300 metri fin verso i 900 metri della serata. Temperature minime stazionarie, massime in calo. Le precipitazioni cesseranno in tarda serata e la nuvolosità lascerà spazio alle schiarite. Ventilazione moderata/forte, dapprima sud-occidentale e successivamente nord-occidentale, mare mosso.

 

 

- Francesco De Angelis-

 


PUOI ASCOLTARE LE NOSTRE PREVISIONI ANCHE IN RADIO! CLICCA QUI PER INFORMAZIONI!


 

SITUAZIONE IN ATTO

Sinottica su scala europea

Immagini satellitari Europa

Immagini satellitari Italia

Radar precipitazioni Italia

Fulminazioni live centro Italia

Radar precipitazioni centro Italia